Prima giornata Qualificazioni Under 19

Disputata la prima giornata a Saku delle Qualificazioni Mondiali Femminili Under 19.

L’Italia al suo esordio perde contro l’Estonia per 3 a 4 dopo una grande partita giocata alla pari con le Estoni, anche forse superiori nel secondo e principalmente nel terzo periodo dopo aver concluso il primo sotto per 3 a 0 e colpendo anche un palo e una traversa.

L’Estonia è stata in grado di mantenere il vantaggio grazie anche alla panchina più lunga, le nostre ragazze sono solo 10 più il portiere, Il primo gol è stato segnato da Liis Look 10 decimo e poco dopo l’Estonia raddoppiava e concludeva il periodo con un altro gol.

Il secondo periodo ha visto l’Italia partire subito all’arrembaggio e segna il suo primo gol grazie a Marta Pelliccioni.

Nel terzo periodo l’Italia riduce ulteriormente il distacco grazie ancora a Marta Pelliccioni ma l’Estonia rispondeva poco dopo riportandosi sul 4 a 2 grazie al rigore segnato da Hanna-Liisa Oispuu e la partita continuava con l’Italia che attaccava e riusciva a segnare per la terza volta, ancora con Pelliccioni a 1 minuto dalla fine e provava l’assalto finale con l’Estonia che difendeva bene e portava a casa la vittoria finale. MVP della partita alla nostra Marta Pelliccioni, autrice di una grande tripletta, e a Reelika Liiv.

Ungheria – Danimarca 5 – 10

La Danimarca piega l’Ungheria grazie a un primo periodo concluso in vantaggio per 6 a 0. Sembrava che la partita fosse finita per l’Ungheria ma dopo 4 minuti nel secondo periodo l’Ungheria riusciva a segnare il suo primo gol. Tuttavia, la Danimarca difendeva bene e rispondeva e dopo 26 minuti si riportava sul 7 a 1. L’Ungheria attaccava e con Nora Lelovics riduceva lo svantaggio grazie ai suoi  due gol e un assist. Nel terzo periodo l’Ungheria ha avuto la possibilità di giocare quattro volte in power-play ma il portiere danese era invalicabile e ha permesso alla Danimarca di controlalre la partita e chiuderla sul finale di 10  a 5. MVP l’ungherese Nora Lelovics, autrice di 4 reti, e il portiere danese Jeannie Emilie Monsted che hanno giocato un’ottima partita facendo ben 25 parate.

Updated: 9 Settembre 2021 — 9:04

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FloorballItalia © 2001-2016 Frontier Theme